Mentre iniziano le opere preliminari nel cantiere di Residenza San Carlo a Rho, ecco alcune garanzie a tutela dell’acquirente di una nuova casa “su carta”.

tutele-casa-su-carta-preliminare-notaio

Novità sulla polizza postuma decennale

Obbligatoria dal 2005, la polizza viene consegnata al nuovo proprietario al momento del rogito e vincola la società costruttrice per i dieci anni successivi al termine dei lavori al rimborso dei danni materiali imputabili a errori, dolo o imperizia. Creata per coprire eventuali gravi difetti strutturali, tale assicurazione è stata da poco estesa anche ad impermeabilizzazioni e rivestimenti.

Accordo preliminare trascritto dal notaio

il contratto preliminare delle case “su carta” dal 2019 deve essere un atto pubblico o una scrittura privata autenticata. Grazie all’intervento del notaio il compratore viene salvaguardato impedendo sia l’iscrizione di ipoteche sull’immobile sia eventuali pignoramenti per debiti del costruttore. Dal momento della stesura del documento (alla quale vengono allegati capitolato e progetto) l’abitazione risulta così legalmente “prenotata” dall’acquirente.

Garanzia fideiussoria

Se l’accordo preliminare stipulato dal notaio tutela l’acquirente dal punto di vista formale, la fideiussione rappresenta una garanzia economica. Al momento del compromesso, infatti, il costruttore ha l’obbligo di consegnare all’acquirente una fideiussione a garanzia di tutte le somme versate sino al trasferimento della proprietà.

 

Per approfondimenti o ulteriori informazioni su garanzie, detrazioni o novità legislative fissa un appuntamento senza impegno in agenzia presso Studio Area. Sapremo aiutarti per un acquisto più consapevole e sereno della tua futura casa a Residenza San Carlo.